Eventi
Dal 5 al 10 settembre 2021
FLAMINIA, TRE APPUNTAMENTI RACCONTANO IL DESIGN APPLICATO ALL’ARREDO BAGNO, IN OCCASIONE DELLA MILANO DESIGN WEEK
Milano Design week

Torna dal 4 al 10 settembre la Milano Design Week che si propone come motore per la ripartenza del paese e delle aziende del sistema dell’arredo radicate nei vari distretti italiani. Flaminia, leader nell’ambito del design applicato all’arredobagno, è protagonista di questo evento con tre appuntamenti di rilievo.

SPAZIO FLAMINIA SHOWROOM VIA SOLFERINO, 18

Nello storico showroom di via Solferino, Flaminia presenta una nuova importante collaborazione con Elena Salmistraro. Con il suo immaginario fantastico, dal gusto ecclettico e coinvolgente, la designer ha creato la collezione di lavabi Spire. Tondi oppure ovali, gli elementi da lei disegnati rivelano tutta la plasticità del materiale declinato nei colori di collezione.

Fra le novità proposte, anche la versione definitiva e industrializzata della collezione Fluo di Niccolò Adolini. Le superfici dei lavabi, del vaso e del bidet, che sembrano levigate dall’acqua, rievocano un immaginario poetico; le forme morbide e prive di spigoli enfatizzano al massimo la qualità del materiale ceramico; il segno, leggero e deciso, è una linea continua che traccia volumi generosi, per poi ridursi in raffinati profili dallo spessore ridotto al minimo.

In un sofisticato gioco di contrasti si rivela anche Flag, la collezione firmata da Alessio Pinto che si arricchisce di un nuovo lavabo chiamato FlagDeep per la sua considerevole e inedita profondità. È un bacino generoso che conserva la finezza dei caratteristici bordi per adagiarsi con morbidezza ed eleganza sul piano d’appoggio. Svuotata e alleggerita nei cambi di sezione che smussano gli angoli, la forma monolitica ed essenziale è ricca di particolari emozionali.

Fra novità e collezioni iconiche, le proposte Flaminia che si animano nello showroom di via Solferino rivelano la profonda ricerca che l’azienda da sempre attua nell’ambito del colore, inteso come elemento progettuale al pari della forma e della funzione. Quest’anno accanto alle tonalità delle terre, viene svelata la nuova tinta Cenere: opaca, intensa e materica richiama il fascino dei paesaggi vulcanici, disegnati dal seducente nero delle rocce di basalto. Infine, per offrire un’esperienza completa dell’abitare, l’azienda presenta una nuova serie di mobili contenitori, Cubiko: versatili e personalizzabili nelle finiture e nelle coloriture, si adattano perfettamente ad ambienti classici contemporanei se proposti in legno oppure entrano in armonia con spazi rigorosi e minimal nella versione laccata.

Negli spazi di Superstudio Più, che vent’anni fa hanno dato il via al fenomeno del fuori salone, Flaminia è protagonista nell’ambito della mostra Cult&Must 2000/2020: la grande retrospettiva curata da Giulio e Giovanni Cappellini con il contributo di Leonardo Talarico che indaga le molte espressioni del design degli ultimi vent’anni e l’evoluzione socio-culturale di alcuni settori del lifestyle. In questo contesto Flaminia racconta come le sue collezioni abbiamo aperto nuove strade nel concepire e interpretare l’ambiente bagno con oggetti d’uso che sono diventate icone del design, grazie a un lavoro di ricerca e selezione dei migliori creativi internazionali. In mostra, il lavabo Bonola di Jasper Morrison definito in una raffinata variazione di spessori che dà vita a una forma fluida e senza tempo e i lavabi Monoroll ideati da Nendo come se fossero un foglio di carta arrotolato su se stesso. Di Alessio Pinto è esposto il lavabo Monoflag con la sua forma monolitica che si svuota e si alleggerisce nei cambi di sezione. Fra le vasche, è presentata la Fontana di Giulio Cappellini e, della collezione Flaminia Lighting, è in mostra la lampada Saltodacqua di Hsiang-Heng Hsiao. Fra i pezzi iconici anche lo sgabello in ceramica Rocchetto di Alessandro Mendini.

FLAMINIA A SUPERCAMPUS SUPERSTUDIO PIÙ

Sempre all’interno di Superstudio Più, Flaminia è protagonista anche di SuperCampus, l’innovativo concept ideato da Giulio Cappellini per rispondere alle esigenze post-pandemiche di ripensare i luoghi delle attività quotidiane, di riscrivere i tempi e i modi dello studio, del lavoro, del tempo libero, puntando sulla flessibilità degli spazi e sull’intercambiabilità delle funzioni. In questo contesto, Flaminia si racconta dell’area wellness e fitness con le vasche in Pietraluce® App 165 che si integrano con i lavabi MonoFlag di Alessio Pinto, proposti in tonalità Carbone. Completano l’ambiente, gli sgabelli Rocchetto di Alessandro Mendini, i gettacarte Cest di Cappellini e le lampade Saltodacqua di Hsiang-Heng Hsiao.

Guarda il video-tour: