Eventi
Tante le novità 2021 per l’ambiente bagno, la cucina e l’illuminazione
FLAMINIA PROTAGONISTA A INTERNI DESIGNER'S WEEK
A Milano si torna a parlare di design

 FLUO&FRIENDS

 

Flaminia continua a indagare le molteplici applicazioni della ceramica, riconfermando anche in occasione di Interni Designer’s Week Milano - dal 12 al 23 aprile - il suo ruolo di protagonista nell’arredobagno di design. Lo storico showroom di via Solferino apre al pubblico con la mostra Fluo&Friends. 

L’esposizione è l’occasione per scoprire le nuove collezioni del brand, come la Fluo disegnata da Niccolò Adolini che dà il nome all’appuntamento milanese, conoscere le novità studiate per la cucina con il progetto Flaminia Goes Kitchen e i nuovi prodotti che andranno ad arricchire alcune linee di successo.

Pioniera nell’introduzione del colore nella lavorazione della ceramica italiana, Flaminia presenta anche una nuova intrigante tonalità: il Cenere, una tinta sui toni del grigio che richiama superfici materiche come il cemento e la pietra. Opaca e intensa, questa nuance è nata nel laboratorio smalti dell’azienda, che da sempre sperimenta sulle colorazioni intese come elemento progettuale al pari della forma e della funzione. 

Con Flaminia il colore accarezza le forme plasmate nella ceramica ed enfatizza la tensione dei volumi, supera la propria valenza puramente decorativa per diventare parte integrante del progetto. Accanto al Latte, all’Argilla, al Fango e al Carbone, il nuovo Cenere completa la palette delle colorazioni opache del brand. Questa continua ricerca sulle texture ha permesso a Flaminia di modificare radicalmente la percezione del bagno, valorizzandolo nella sua componente emozionale ed elevandolo a luogo d’esperienza.

Il rinnovato showroom di via Solferino si apre al pubblico con una serie di ambientazioni che ricreano vere e proprie stanze da bagno. Il percorso si snoda in un viaggio emozionale fra collezioni storiche e novità di prodotto, tra le quali la linea Fluo di Niccolò Adolini: linee morbide e superfici che sembrano levigate dall’acqua si incontrano sul lavabo, sul bidet e sul vaso, rendendoli oggetti ceramici senza tempo. Il segno fluido e senza spigoli, leggero e deciso, traccia volumi generosi per poi ridursi in raffinati profili dallo spessore ridotto al minimo. In esposizione anche Flag di Alessio Pinto, che si arricchisce di un nuovo lavabo chiamato Flag Deep per la sua inedita e originale profondità. Un bacino generoso per un lavabo da appoggio di grande impatto. 

Da qualche stagione Flaminia è attiva anche nell’ambito dell’illuminazione con la divisione Flaminia Lighting, a cui è dedicato uno spazio ad hoc in occasione dell’esposizione milanese. Sperimentando e individuando le molte potenzialità della lavorazione della ceramica, l’azienda ha dato vita a un catalogo di lampade dal grande fascino perfette sia per ambienti privati che contract. 

Anche la cucina entra a far parte del mondo Flaminia con la linea Flaminia Goes Kitchen. Attenta alle nuove esigenze dell’abitare, l’azienda si spinge nell’area dedicata alla preparazione dei pasti e presenta il lavabo Acquafood di Giulio Cappellini e Roberto Palomba: una doppia vasca in finitura bianca, con piano in teak incorporato, che richiama alla memoria un elemento familiare. La ceramica torna protagonista in cucina, proponendosi come alternativa all’acciaio inox.

La Interni Designer’s Week di Milano è anche l’occasione per presentare in anteprima il nuovo sito aziendale, che sarà operativo nei prossimi mesi. Nonostante le difficoltà e la complessità di questo anno pandemico, infatti, Flaminia ha continuato a investire sulla ricerca dei prodotti e sull’immagine dell’azienda, con la consapevolezza di rappresentare un’eccellenza dell’industria italiana che porta nel mondo il design, il benessere e l’identità del territorio in cui nascono i suoi prodotti manifatturieri. 

Infine, Flaminia sarà presente con gli sgabelli Rocchetto di Alessandro Mendini negli spazi dell’Interni Meeting Point, allestito presso l’istituto Marangoni di via Cerva, che diventa per dieci giorni l’epicentro del dibattito sul rilancio del settore dell’arredo e il luogo deputato alla definizione delle nuove tendenze dell’abitare, con un ricco programma di talk e interviste sui temi della sostenibilità, della creatività e dell’innovazione.