Fiere
"The VIllage"
SALONE DEL MOBILE. MILANO

Flaminia partecipa all’importante appuntamento del Salone del Mobile 2018 con uno stand completamente rinnovato e dal forte impatto visivo. Il progetto, curato da Giulio Cappellini, art director dell’azienda, si presenta con un alto colonnato che delimita un’area dove si snodano cinque ambienti bagno, tutti diversi tra loro ma dove il prodotto Flaminia è l’indiscusso protagonista.

Lo spazio espositivo allestito al padiglione 24 stand F01-F05, racconta come l’azienda interpreta le tendenze delineando una propria visione dell’abitare contemporaneo.

La collaborazione con importanti designer contemporanei, che trovano in Flaminia un innovativo laboratorio creativo dove sperimentare le caratteristiche del materiale ceramico applicato all’arredobagno, dà vita a collezioni uniche, dall’alto contenuto di design, in grado di rispondere alle mode e, al contempo, alle esigenze di un pubblico che vive l'ambiente del bagno sempre più come luogo di benessere.

Da qui la scelta di esaltare la forza stilistica delle proposte Flaminia rinunciando al racconto didascalico, fatto di accessori e complementi d’arredo, per esprimersi nella purezza della dimensione architettonica: l’unica concessione decorativa è rappresentata dall’inserimento delle straordinarie sculture di Flavio Lucchini, indiscusso maestro e promotore dell’alta qualità della cultura italiana.

The Village è un concept espositivo definito attraverso cinque elementi abitativi che raccontano l’articolato mondo Flaminia. I rivestimenti in ceramica di Rex (marmi e cementi) caratterizzano ogni ambiente e rappresentano il filo conduttore di questa narrazione progettuale. Ogni spazio è arredato con una selezione di progetti firmati Flaminia, con una scrupolosa alternanza tra nuove collezioni e best-sellers del brand.

La prima stanza ospita la nuova serie Madre disegnata dallo studio Angeletti-Ruzza Design, una collezione di lavabi, vaso e bidet che si rifà nelle forme e nelle proporzioni al linguaggio pre-razionalista degli anni trenta. Una proposta elegante e “preziosa”, che coniuga la cultura del progetto con le tendenze contemporanee dell’abitare, presentate in un suggestivo contrasto cromatico tra chiari e scuri e materiali lucidi e opachi.

Si prosegue entrando in uno spazio dalle tinte calde e dalla tridimensionalità dei rivestimenti, dove si anima l’iconica collezione Bonola disegnata da Jasper Morrison, il cui profilo fluido ed armonico viene esaltato dalla scelta di realizzare gli elementi nella finitura opaca Grigio Lava.

L’eleganza materica del color Latte crea, in questo altro ambiente, un raffinato gioco di richiami con le venature del rivestimento ispirato al marmo di Carrara, enfatizzando il nuovo lavabo a consolle NudaFlat firmato da Ludovica+Roberto Palomba, dove un segno sottile esprime, nella riduzione estrema degli spessori, una straordinaria forza stilistica. A completamento dell’ambiente i sanitari sospesi della linea IO 2.0 di Duringer e Rosini.

Procedendo nel percorso, la stanza successiva, ha in mostra i nuovi lavabi NudaSlim 75, nati anche questi dalla rinnovata collaborazione con Ludovica+Roberto Palomba. Questi elementi, abbinati al vaso e al bidet App, indagano la raffinata cromia del Fango, già presentata da Flaminia nelle scorse stagioni, rivelando la capacità del brand di inoltrarsi anche nelle sperimentazioni cromatiche.

L’ultimo ambiente, rivestito in ceramica grigia con effetto cemento, presenta i sanitari Nile di Patrick Norguet scelti nella finitura Grafite, una tinta opaca e scura che evidenzia la matericità della ceramica. Completano l’allestimento, la vasca Wash in Pietraluce di Giulio Cappellini e il lavabo a consolle Bloom di Angeletti-Ruzza Design.

Tutti gli ambienti sono arredati con i complementi in legno della linea Box proposti nelle quattro finiture disponibili.

Un’altra area è dedicata a Flaminia Lighting, dove sono in mostra oltre alle lampade già note anche l'ultima novità, Lux firmata da Patrick Norguet, che con l’azienda ha un rapporto di collaborazione di lunga data. Inoltre nell’area lounge dello stand, sarà possibile ammirare il nuovo lavabo NudaSlim 60 declinato in tutti i colori della palette Flaminia, diventando protagonista di uno spettacolare effetto grafico.

In una sintesi perfetta fra soluzioni formali, ricerca cromatica e lifestyle, anche in quest’edizione del Salone Internazionale del Bagno, Flaminia condivide nuovi linguaggi espressivi e rinnova la collaborazione con Mario Trimarchi dello Studio Fragile.